GIOVANI E NEW MEDIA USO E ABUSO DEI SOCIAL NETWORK E GIOCHI ONLINE

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

GIOVANI E NEW MEDIA USO E ABUSO DEI SOCIAL NETWORK E GIOCHI ONLINE

0 Comment
536 Views

 

Il ProgettoGIOVANI E NEW MEDIA USO-ABUSO E ABUSO DEI SOCIAL NETWORK PIATTAFORMA TIK TOK E GIOCHI ONLINE” pensato per le classi 5^ scuole primarie dell’Istituto Comprensivo “ G.F. Malipiero” (VE),  nasce come “costola” di un progetto più ampio che portiamo nelle scuole di ogni ordine e grado Bull of rights” nasce da un’idea che risale a tre anni fa, quella del teatro civile sotto forma di reading letterario, “Bull of rights”,  con il coinvolgimento di studenti delle scuole superiori di secondo grado, in alternanza scuola –lavoro volontariato, “peer to peer”.
Da qui l’esigenza di fornire agli studenti una “cassetta degli attrezzi” atta a prevenire azioni di bullismo nelle scuole, con una formazione capillare, che si chiude con lo spettacolo.
 

Con il nostro progetto ci proponiamo quindi di sensibilizzare studenti, insegnanti e genitori su questo tema e aiutarli nella gestione dei casi che si possono presentare di volta in volta. 

Da qui la necessità di promuovere una riflessione sulle tematiche del bullismo, lavorando sulle emozioni dei ragazzi e su una educazione alla resilienza, per arrivare al tema della sicurezza on line e favorire l’integrazione delle tecnologie digitali nella didattica, per garantire un uso consapevole e corretto della rete attraverso la costruzione di strategie finalizzate a rendere internet un luogo più sicuro: le relazioni con i pari fra i pre-adolescenti sono centrali per la crescita e lo sviluppo dei singoli e sicuramente la scuola è l’agenzia educativa di riferimento per favorirle.
A volte queste sono costruite su comportamenti non idonei alla crescita di futuri cittadini: bullismo, illegalità, utilizzo scorretto delle nuove tecnologie. Azioni di bullismo sono ormai citate da molti in svariate situazioni: scuola, compagnie di amici, tempo libero, vita associativa, e ultimamente si parla sempre più di cyber bullismo, ovvero l’utilizzo delle tecnologie nelle azioni di prevaricazione offensiva e ripetuta nel tempo.

Le ricerche indicano che oltre il 90% degli adolescenti in Italia sono utenti di internet, e il 98% di questi dichiara di avere un profilo su uno dei social network più conosciuti e usati (facebook, twitter, Instagram, TikTok); il 52% dei giovani utenti di internet si connette almeno una volta al giorno; inoltre, l’utilizzo dei nuovi cellulari o smartphone consente una connettività praticamente illimitata. Internet rappresenta per gli adolescenti un contesto di esperienze e “social networkizzazione” irrinunciabile: si usa per mantenersi in contatto con amici e conoscenti, cercare informazioni, studiare, etc.

Le nuove tecnologie, quindi, sono in grado di offrire a chi ne fa uso grandi opportunità, specialmente nel campo comunicativo-relazionale, ma nello stesso tempo espongono i giovani utenti a nuovi rischi, quale il loro uso distorto o improprio, per colpire intenzionalmente persone indifese e arrecare danno alla loro reputazione.
È importante parlare di consapevolezza e corretta informazione nella prevenzione di questi episodi, anche nel contesto scolastico. Il senso di inadeguatezza dei docenti, di fronte alla necessità di contrastare e gestire efficacemente atti di bullismo che possono sfociare anche in tragedia (come da anni apprendiamo dalla cronaca), rende urgente la necessità di agire in modo efficace per scongiurare i pericoli di danni fisici e psichici irreparabili, risolvere in via definitiva piccole controversie tra i pari, e rafforzare i soggetti più fragili garantendo a tutti la possibilità di esprimersi al meglio.

Il bisogno di conoscere, controllare e quindi prevenire il fenomeno del bullismo, e cyber-bullismo, in costante crescita, risulta in conclusione necessario. La scuola, infatti, non è un ente e struttura educativa a sé stante, ma rappresenta la più moderna e contemporanea visione di ogni aspetto di crescita, educazione e cultura.  

Finalità del progetto 

  1. Ridurre e prevenire fenomeni di abuso e di  dipendenza dai social network 
  2. Promuovere la conoscenza dei social network più diffusi sui giovani, senza demonizzarli
  3. Sviluppare politiche di prevenzione e di controllo sociale, di educazione e partecipazione giovanile, di informazione e comunicazione mediante la sperimentazione di interventi specifici, limitati, controllabili e trasferibili 

 

Obiettivi generali  

  1. Sensibilizzare e istruire i ragazzi sulle caratteristiche dei social network
  2. Sensibilizzare e istruire i ragazzi sui fenomeni più comuni correlati all’uso dei social network
  3. Dotare gli studenti degli strumenti per usare correttamente i social network 

 

Durante le fase di questo progetto verrà fatta insieme agli studenti un’approfondita analisi di TikTok, l’app più utilizzata dagli adolescenti, e di uno dei video giochi più conosciuti e giocati al mondo: Fortnite.

Date interventi

➡️ 4 marzo
➡️ 11 marzo
➡️ 18 marzo
➡️ 25 marzo

➡️ 15 aprile – Incontro conclusivo con i genitori.

 

Dettagli

Inizio:
Marzo 4 @ 08:30
Fine:
Aprile 15 @ 20:00
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, , , , ,

Luogo

Istituto Comprensivo Malipiero
Via della Cultura, 14
Marcon, VENEZIA 30020 Italia
+ Google Maps